CONTATTI VELOCI
I GRANDI PARCHI AMERICANI

Itinerario

28 AGOSTO - 6 SETTEMBRE 2024

VOLO A/R DA ROMA


Un itinerario che attraversa il sud-ovest americano in un mix tra natura e città : Los Angeles, Las Vegas, Palm Springs, Phoenix ma soprattutto l’immensa bellezza dei grandi parchi nazionali .

 

28 Agosto – FABRIANO – ROMA – LOS ANGELES

Ritrovo dei partecipanti e disbrigo delle operazioni d’imbarco. Partenza con volo diretto Ita Airways con arrivo a Los Angeles nel primo pomeriggio . Dopo le pratiche di immigrazione e dogana incontro con la guida e visita della città con bus GT privato. Los Angeles è ilcentro dell'industria televisiva e cinematografica degli Stati Uniti. Beverly Hills con le ville più lussuose, Sunset Boulevard, Hollywood Boulevard con la Walk of Fame, il bizzarro Chinese Theatre, dove si possono incontrare molti sosia di star del mondo dello spettacolo, Rodeo Drive… il tour toccherà tutti i luoghi più iconici della città. Al termine trasferimento in hotel per il pernottamento. Cena libera.

 

29 Agosto – LOS ANGELES – PALM SPRINGS - SCOTTSDALE

Colazione in hotel e incontro con la guida. Partenza in direzione Scottsdale toccando Palm Springs,che sorge nel bel mezzo del caldo deserto della California, come una vera e propria oasi, da sempre meta di californiani benestanti in cerca di un luogo dove riposare, giocare a golf e bere cocktail. Proseguimento lungo la Mojave road per attraversare la Colorado River Reservation fino all’arrivo a Scottsdale, piccola ma popolosa cittadina in Arizona. Si trova nella Salt River Valley, conosciuta anche come "Valley of the Sun" (la valle del sole), famosa per le temperature estive torride e un paesaggio punteggiato di cactus saguaro. Pranzo in ristorante a buffet lungo il percorso e cena libera. All’arrivo sistemazione in hotel per il pernottamento.

 

30 Agosto – PHOENIX – SEDONA – GRAND CANYON

Colazione in hotel e incontro con la guida. Tour della città di Phoenix, la capitale e città più popolosa dello Stato dell'Arizona. Tutto nella città richiama alla storia, alla cultura e ai riti dei nativi americani di ArizonaUtah New Mexico come dimostra l’Heard Museum, elegante edificio bianco che ospita un percorso museale ideato secondo un concept moderno ed efficace: statuette sacre, armi, monili, gioielli, indumenti, strumenti di lavoro e oggetti quotidiani dei nativi d’America. Partenza in direzione Grand Canyon lungo la Route 66, attraversando paesini come Kingman e Seligman che cercano di mantenere ancora vivi i colori e l’epoca gloriosa di questa strada. Pranzo lungo il percorso con arrivo al Grand Canyon National Park nel primo pomeriggio. Il parco è uno dei luoghi simbolo degli Stati Uniti nonché una delle 7 meraviglie del mondo, il fenomeno geologico più incredibile che si possa vedere e immaginare. Si resta sbalorditi ad osservare dai vari viewpoint quello che la natura è in grado di creare; si osserva il fiume Colorado così lontano e si pensa come abbia fatto a scavare per milioni di anni queste rocce apparentemente infrangibili. La visita comprenderà un tratto a piedi fino al Mather point per poi percorrere con il bus il South Rim lungo la scenografica Desert View Drive con degli stop per ammirare il maestoso panorama fino alla Watchtower, una torre degli anni '30 in cui sono stati ricreati gli ambienti del popolo dei Pueblo che viveva in queste zone. All’interno ci sono numerosi dipinti che richiamano la cultura degli indiani d’America e, saliti 85 gradini, si potrà godere della più bella vista di tutto il parco. Cena libera e trasferimento in hotel per il pernottamento.

 

31 Agosto – GRAND CANYON – MONUMENT VALLEY - PAGE

Colazione in hotel, incontro con la guida e partenza la Monument Valley, uno dei parchi più importanti che si trovano all’interno della Navajo Nation, l’area gestita dai nativi più grande degli Stati Uniti, a cavallo tra gli stati americani dell’Utah e dell’Arizona. In realtà non è una valle vera e propria. E’ invece un’estesa area desertica e pianeggiante sull’altopiano del Colorado dalla quale si innalzano grandiose e fotogeniche formazioni rocciose di arenaria.Si elevano per centinaia di metri sopra il fondovalle ed hanno la caratteristica cima piatta. Sono conosciute come buttes e mesas ed il loro magnifico colore rosso intenso è dovuto alla presenza di ossido di ferro. Sono il risultato finale di un’opera di erosione durata milioni di anni ad opera del vento e soprattutto dell’acqua. La Monument Valley è uno di quei posti nel mondo che tutti già conoscono ancor prima di andarci. Non è un caso che questa incredibile meraviglia naturale abbia fatto da cornice per moltissimi film dedicati a cowboy e Far West ma anche a film comeForrest Gump (a cui è stato intitolato il celebre Forrest Gump Point), Easy Rider, Ritorno al Futuro 3, e Transformers 4. A bordo di veicoli 4x4 si partirà per un safari all’interno con tipico pranzo Navajo in corso di escursione.Al termine proseguimento per il Glen Canyon Dam, la diga che sorge in prossimità di Page e che grazie alla sua costruzione, avvenuta fra il 1956 e il 1966 lungo il corso del Colorado River, ha permesso la creazione del Lake Powell e possibilità di salire a piedi al punto panoramico di Horseshoe Bend. Cena libera e trasferimento in hotel per il pernottamento.

 

01 Settembre– PAGE – KANAB - BRYCE 

Colazione in hotel e incontro con la guida. Visita del Lower Antelope Canyon che è senza ombra di dubbio il più fotografato canyon di arenaria del nord dell’Arizona. Si tratta di un slot canyon (stretto ma tendenzialmente facile da attraversare) con forme interne vertiginose create dal vento e dall’acqua. La luce entra solo dalla parte superiore e in certi momenti del giorno conferisce all’arenaria una splendida tonalità cromatica: le ombreggiature e le sfumature brillanti arancioni-viola delle pareti levigate dagli agenti atmosferici lo rendono uno spettacolo unico.Proseguimento per Bryce Canyon con sosta per il pranzo libero. ll Bryce Canyon National Park, istituito nel 1928 e così denominato in onore del mormone Ebenezer Bryce, può vantarsi di possedere alcune delle rocce più colorate della Terra, i famosi “hoodoos“, pinnacoli del tutto singolari scolpiti da fenomeni naturali d’erosione. Il Bryce, nonostante il nome, in realtà non è un vero e proprio canyon, piuttosto somiglia di più a una serie di anfiteatri a forma di cavallo, il più grande dei quali è appunto il Bryce Amphitheater, sito nel cuore dell’area. Cena in tipico ristorante grill con spettacolo e musica country dal vivo. Al termine trasferimento in hotel per il pernottamento. 

 

02 Settembre – BRYCE – ZION NATIONAL PARK – LAS VEGAS

Colazione in hotel e incontro con la guida. Partenza per Las Vegas con stop di circa due ore per la visita dello Zion national Park, un parco montano tanto affascinante quanto talvolta un po’ sottovaluto. La sezione principale del parco è una gola profonda scavata dal fiume Virgin, un canyon ampio e scenografico con dirupi vertiginosi e montagne che toccano i 2600 mt sul livello del mare. tutto intorno verdeggiano boschi e valli pensili ricche di fauna. Pranzo durante il percorso con arrivo a Las Vegas nel pomeriggio. Trasferimento in hotel per il check-in. Tempo libero a disposizione e cena libera. 

 

03 Settembre – LAS VEGAS – VALLEY OF FIRE

Colazione in hotel e incontro con la guida. Intera giornata dedicata alla visita della Valley of fire ,nel deserto del Mojave,con i suoi monumenti rocciosi dai colori incredibili, tra il rosso, il bianco, il giallo, il grigio e il rosa. Attraverso un percorso che si snoda all’interno di questo parco naturale si potranno ammirare alcuni meravigliosi monumenti naturali e punti di osservazione raggiungibili tramite brevissimi sentieri situati nei pressi della strada principale. Le Beehives rocce striate e bucherellate dalle forme bizzarre, le Seven Sister un gruppo imponente di 7 rocce circondate dalla sabbia del deserto, Elephant Rock una roccia dalla forma piuttosto insolita che può ricordare un elefante,Raimbow Vista un punto panoramico che offre la possibilità di vedere tutt’intorno una tavolozza di colori davvero eccezionale : queste solo alcune delle meraviglie naturali che si potranno ammirare. Pranzo in corso di escursione. Al termine ritorno in hotel per la cena libera e il pernottamento. 

 

04 Settembre – LAS VEGAS – LOS ANGELES

Colazione in hotel e partenza per Los Angeles  con sosta Calico Ghost Town. Calico è una città mineraria ormai abbandonata che si trova nel deserto del Mojave (sud California). Fondata nel 1881 poiché nei pressi sorgeva una ricca miniera d’argento, arrivò a contare, nel periodo di massimo splendore, oltre 1200 abitanti. Con l’esaurirsi della miniera, via via, la popolazione iniziò a lasciare Calico in cerca di fortuna altrove; l’ultima abitante fu Miss Lucy Bell Lane rimasta nella cittadina e deceduta negli anni ’60. E’ piena di  negozietti di souvenir e attori vestiti da cowboy e riproduce fedelmente il prototipo di cittadina dell’Old West, quello degli sceriffi e dei fuorilegge, con le scazzottate nei saloon alla Bud Spencer e Terence Hill. Girando per la cittadina si possono ammirare diversi edifici come la vecchia scuola, il saloon, l’ufficio dello sceriffo o quello dei pompieri, nonché la vecchia miniera. Pranzo in ristorante e proseguimento per Los Angeles. Cena libera e trasferimento in hotel per il pernottamento.

 

05/06 Settembre – LOS ANGELES – ROMA - FABRIANO 

Colazione in hotel, check out e trasferimento in aeroporto per il volo di rientro.




OPERATIVO VOLI

Andata 28/08 : Volo AZ0620 Roma/Fiumicino ore 9.30 --- Los Angeles ore 13.15                      

Ritorno 05-06/09 : Volo AZ0641  Los Angeles ore 15.15 ---  Roma/Fiumicino ore 12.00(+1)

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

A PERSONA IN CAMERA DOPPIA € 3800.00

Supplementi:

CAMERA SINGOLA €700.00

Richiedi Informazioni

Acconsento all'uso dei miei dati secondo la Privacy Policy.